Questo sito usa i COOKIE

Categoria: Uomo e Animali
Visite: 3332
Condividi

Se trovi un gatto   

Se si tratta di un gatto che si è perso o è stato abbandonato ed è abituato al contatto con l’uomo non

 

 

dovresti avere grandi difficoltà ad avvicinarlo.

 

Se è proprio timido prova a offrirgli un po’ di cibo.

 

Se invece si tratta di un gatto randagio oppure di un gatto molto spaventato, riuscire a prenderlo potrebbe essere molto difficile.


In questo caso è meglio rivolgersi direttamente a una delle numerose associazioni per la tutela degli animali che hanno le competenze

e le attrezzature necessarie per recuperarlo senza eccessivi traumi.

Una volta avvicinato puoi fare due cose: chiamare qualche associazione di volontariato che si occuperà di lui; oppure portarlo dal

veterinario che controllerà il suo stato di salute e ti darà le indicazioni su come occuparti di lui.

 

Mentre i cani per la legge hanno un proprietario o dovrebbero averlo visto che devono essere tutti registrati, per i gatti non esiste un’anagrafe e quindi anche se non è stato abbandonato ma semplicemente si è perso, è impossibile (il più delle volte),  risalire al suo proprietario.

 Prova a mettere dei cartelli in giro nella zona dove lo hai ritrovato o senti il veterinario di zona.

Se decidi di portalo a casa, prima di farlo entrare in contatto con altri eventuali amici a quattro zampe, consulta il veterinario 
Si accerterà che non abbia malattie trasmissibili e ti consiglierà il modo migliore per inserire l’animale in modo da evitare traumi anche agli altri animali di casa.
    

Fonte:Focus.it

 

Condividi
comments