Questo sito usa i COOKIE

Categoria: Uomo e Animali
Visite: 8556
Condividi

Uccelli   esotici  

 

Sotto questa denominazione si indicano un insieme, alquanto eterogeneo, di specie  facilmente allevabili in gabbie o voliere.

(Voliere che devono avere dimensioni tali da permettere loro una certa libertà di movimento).

Si suddividono secondo le loro abitudini alimentari, che determina per l’allevatore cure e impegno diversi. Essendo però animali appunto esotici, necessitano di una maggiore attenzione per quanto riguarda il clima, vanno quindi necessariamente protetti dai rigori della stagione invernale, evitando loro bruschi sbalzi di temperatura che difficilmente riuscirebbero a sopportare.

Anche se dal punto di vista alimentare, la suddivisione non è sempre netta, al gruppo degli uccelli esotici appartengono sia specie insettivore che granivore.

Tra le specie insettivore possiamo trovare esemplari di dimensioni che vanno da molto piccole a discretamente grandi, con uccelli tra i più vivaci ed intelligenti allevati in cattività.

Questi solitamente sono più longevi dei granivori, facilmente addomesticabili diventano, con il tempo, veri animali da compagnia.

  

disegno di uccello esotico

Alimentazione 

Pastone per insettivori (in commercio), una certa quantità di cibo vivo e molta frutta.

Il cibo vivo ( a volte) può costituire un problema, o meglio, un elemento frenante per chi vorrebbe dedicarsi all’allevamento di tali specie.

E’ sufficiente fornire loro con una certa regolarità le tarme della farina, larve e adulti di mosche, lombrichi spezzettati e, potendo, qualche cavalletta.

La frutta matura, mere, per e arance tagliate a metà e bloccate tra le sbarre della gabbia, ma anche chicchi d’uva sbucciati e tagliati e qualche pezzetto di banana.

L’acqua rappresenta un elemento indispensabile e andrà fornito ogni giorno sia nel beverino che nella vaschetta per il bagno.

L’unico problema è costituito dalla pulizia dei contenitori: gli uccelli non granivori producono escrementi liquidi e piuttosto maleodoranti, per cui è bene ricoprire il fondo dei contenitori con uno strato di segatura, sabbia e torba, facile da rimuovere e da sostituire.

Lo stesso vale per i posatoi che vengono facilmente sporcati, è bene anche qui sostituirli spesso per raschiarli e lavarli poi in acqua calda.

Tra le specie che più facilmente si acclimatano e ambientano in cattività, possiamo citare le maine, le quali non solo sono di buona compagnia, ma addirittura se lasciate libere, gironzolano per casa.

Di dimensioni abbastanza grandi e molto tranquilli, se mantenuti isolati in voliera, sono i tucani: uccelli dotati di un enorme becco, originari delle regioni tropicali americane.

 

 

 

disegno di tucano   Curiosità

Gli uccelli esotici da gabbia e da voliera sono (purtroppo) oggetto di un vasto e fiorente commercio, perché il loro coloratissimo piumaggio appaga le esigenze degli allevatori più raffinati.

Condividi
comments